Home | Varie | Training Mix, il libro di Nathalie Biasolo per migliorare l’allenamento
John Gibson photo

Training Mix, il libro di Nathalie Biasolo per migliorare l’allenamento

La biomeccanica applicata allo sport, dal Trail running al ciclismo, allenamenti ad alta intensità per migliorare le soglie, lo studio dei muscoli coinvolti nelle due discipline e come impiegarli per aumentare l’efficienza di tutte le unità motorie. Questo e tanto altro nel libro Training Mix.


Nathalie Biasolo è una dottoressa laureatasi a pieni voti in medicina, con specializzazione in fisiologia, presso l’Università degli Studi di Milano. Ha poi proseguito la propria formazione al Politecnico Federale di Zurigo ETH, dipartimento di Fisiologia, specializzandosi in biomeccanica all’Università di Copenhagen e collaborando con l’Accademia Artistica di Brera per la biomeccanica nell’arte e nel teatro. Parla perfettamente 4 lingue, italiano, inglese, tedesco e francese. Dottoressa ma anche atleta agonista di alto livello, con un titolo mondiale nella categoria master a squadre, quattro finali di World Cup di Trail running, disciplina tra le più massacranti e impegnative. Vincitrice di categoria individuale anche della “Schwarzwaldberglaufpokale”, corsa di Trail running nella Foresta Nera, e recente terza assoluta in una gara internazionale in Austria.

Nathalie è l’autrice del libro Training Mix, interessantissimo saggio riguardante la biomeccanica applicata allo sport e all’allenamento. Non è un libro recente, è stato presentato e pubblicato nel maggio 2017, ma ci siamo imbattuti in quest’opera e ne abbiamo apprezzato i contenuti scientifici molto professionali. Il libro, con testi in italiano e inglese, è dedicato ai runner (il sottotitolo è “Allenamenti senza corsa per un runner più forte”) ma anche a tutti coloro che vogliono migliorare l’efficienza muscolare con la bicicletta, i cui gesti atletici sono spesso simili a quelli dei Trail runner.

Con la prefazione curata da Orlando Pizzolato (vincitore della Maratona di New York 1984 e 1985 e degli Europei di atletica leggera 1986), nel libro si approfondiscono le modalità di elaborazione di allenamenti alternativi secondo i principi della biomeccanica, studiando i muscoli attivi in altre discipline utili all’allenamento della corsa. Muscoli che non risultano antagonisti a quelli primari per il running, ma che svolgono un supporto complementare quando affiorano i sintomi della fatica. Durante la pedalata, per esempio, i muscoli gemelli del polpaccio e il quadricipite sono fortemente coinvolti, proprio come nella corsa in salita.

Nel libro è riportato un interessante studio effettuato su un soggetto, studio realizzato sulla base dell’esperienza professionale, di allenamento e di gara di Nathalie. L’obiettivo è esaminare gli effetti sulla prestazione finale delle sedute di allenamento della corsa, affiancate a una tipologia di allenamento alternativo, cioè il ciclismo indoor effettuato ad alta intensità ed eseguito secondo i principi della biomeccanica. I risultati finali hanno messo in luce l’utilità di questo metodo per le corse in montagna, soprattutto nei tratti di salita e per i trail sulle distanze più corte e in fase di test per quanto riguarda il running su strada. I ciclisti troveranno invece beneficio per migliorare le loro prestazioni in salita.

Autore: Nathalie Biasolo
Titolo: Training Mix. Allenamenti senza corsa per un runner più forte
Edizioni Correre, 120 pagine, prezzo di copertina 16 euro (acquistabile anche online e in formato e-book).


Articolo a cura di Roberto Chiappa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*