Home | I nostri Test | Abbigliamento | Santini, kit estivo Sleek 99

Santini, kit estivo Sleek 99

Analisi tecnica e test stagionale per questo completo che unisce elevatissime qualità tecniche dei tessuti, taglio racing sartoriale e scelta cromatica di gran classe. La maglia ultraleggera e i pantaloncini con effetto compressivo donano a chi le indossa una piacevole sensazione di benessere oltre a un look impeccabile.


Il kit di abbigliamento estivo Sleek è il top di gamma e uno dei “best seller” di Santini Cycling Wear. La prima versione, chiamata semplicemente Sleek (in inglese “liscio”, “levigato”), era stata concepita con la collaborazione dei professionisti del Team Lotto NL-Jumbo. La seconda generazione Sleeek Plus era una evoluzione delle caratteristiche di comfort, leggerezza, traspirazione e aerodinamicità. Oggi, con la terza generazione, Sleek 99, Santini alza ulteriormente il livello e si pone come nuovo standard in termini di leggerezza e penetrazione aerodinamica.

Abbiamo utilizzato il completo estivo Sleek 99 dai primi giorni di aprile fino all’inizio di luglio, pedalando nella Brianza collinare, nel Triangolo Lariano e sulle salite della bergamasca con temperature comprese tra +9°C e +36°C.

Maglia Sleek 99
La maglia Sleek 99 è nata per le alte velocità, il taglio e il tessuto Rudy di cui è composta sono i medesimi che Santini utilizza per la Maglia Rossa della Vuelta a España. Il tessuto è estremamente traspirante e al contempo garantisce una elevata penetrazione aerodinamica, caratteristiche che rappresentano oggi i nuovi standard per le maglie da ciclismo su strada. Le maniche in leggerissimo Bodyfit fasciano i bicipiti e completano il racing look della Sleek 99.

Il bordo inferiore è dotato di banda in silicone sagomata antiscivolo. Una striscia rifrangente a fondo busto aumenta la visibilità passiva.

Le tre tasche posteriori non sono molto capienti e nemmeno troppo facili da raggiungere. Il colletto è tagliato alla francese ed è molto morbido al tatto. La zip lunga, a scomparsa e con cursore self-lock, copre totalmente l’intero busto, sul collo è dotata di protezione interna per evitare il contatto con l’epidermide.

Consigliata con temperature tra +18°C e +35°C, la maglia Sleek 99 è disponibile in 8 taglie, dalla XS alla 4XL, e tre colori: rosso, giallo e grigio, tutti su base scura con colletto e fondo manica sinistra in contrasto. La vestibilità è di tipo “race fit”, quindi molto stringata. Nella misura M da noi provata ha fatto segnare un peso di 119 grammi, 1 in meno rispetto ai 120 gr. dichiarati e 80 grammi in meno rispetto ai 300 gr. che è il peso medio di una maglia da strada. Il prezzo corrisponde a 90 caffè.

Tech-Cycling_product_rating

Graduatoria
Ogni prodotto sottoposto al nostro test riceve un giudizio sui vari aspetti funzionali oggettivamente determinabili. Estetica e prezzo non vengono considerati, in quanto ritenuti parametri frutto di valutazioni strettamente soggettive.
Questa la nostra scala dei valori.

Identikit
In ordine alfabetico le principali caratteristiche, con la nostra valutazione scaturita dalla prova.

• Accessibilità e dimensioni tasche
• Adattabilità morfologica
• Comfort
• Elasticità e morbidezza tessuto
• Finiture
• Funzionalità cerniera lampo
• Resistenza ai cicli di lavaggio
• Resistenza ai raggi solari UV
• Traspirabilità
• Ventilazione
• Vestibilità











Calzoncini Sleek 99
Progettati insieme alla maglia, i pantaloncini Sleek 99 hanno anch’essi funzione aerodinamica. Inoltre il tessuto Thunderbike Power con cui sono realizzati, grazie all’alta densità di fibre e a una componente elastica ben bilanciata, svolge una minima azione compressiva che, nelle intenzioni dei tecnici che li hanno disegnati, aiuta a ridurre lo stress muscolare. Le bretelle sono realizzate in leggera rete traspirante, con taglio a Y, e dispongono di tasca centrale dove alloggiare la radiolina, un MP3 o altro device.

Le fasce elastiche a fondo gamba sono sagomate con grip interno antiscivolo in silicone, aderendo perfettamente al muscolo durante la pedalata. Una piccola striscia rifrangente, situata nella parte posteriore del fondo gamba, migliora la visibilità passiva.

I pantaloncini sono stati progettati partendo dal fondello GITevo, ottenendo in tal modo una integrazione pressoché perfetta tra il fondello e la struttura del capo. Il fondello, con il suo cuore in Twist Gel, è studiato per offrire comfort elevato soprattutto a chi passa molte ore in sella.

Consigliati con temperature tra +18°C e +35°C, anche i pantaloncini Sleek 99 sono disponibili in 8 taglie, dalla XS alla 4XL, nei medesimi tre colori della maglia (rosso, giallo e grigio). Anche in questo caso la loro vestibilità è rigorosamente “race fit”. Nella misura M da noi provata hanno fatto segnare un peso di 215 grammi. Il prezzo di listino attuale è equivalente a 120 caffè.

Identikit
In ordine alfabetico le principali caratteristiche, con la nostra valutazione scaturita dalla prova.

• Adattabilità morfologica
• Comfort
• Elasticità e morbidezza tessuto
• Finiture
• Qualità del fondello
• Resistenza ai cicli di lavaggio
• Resistenza ai raggi solari UV
• Resistenza allo sfregamento
• Traspirabilità
• Ventilazione
• Vestibilità










Il nostro test
Per comprendere appieno le caratteristiche della maglia Sleek 99 bisogna indossarla e sentire il tessuto che si stende sui muscoli, senza stringere in alcun punto, dando anzi una sensazione di tonicità al busto. Il taglio Race Fit scelto da Santini tende a essere veramente una seconda pelle. La cerniera rimane perfettamente distesa sul torace senza pieghe antiestetiche. La maglia Sleek 99 è progettata per esaltare la performance in tutti i sensi, con un occhio di riguardo anche al lato estetico. La scelta accurata dei tessuti, il taglio e la disposizione delle zone colorate esaltano le forme dei distretti muscolari del corpo.

Sarà perché la Sleek 99 è identica per taglio e materiali alla maglia rossa della Vuelta a España, ma dai primi colpi di pedale si ha la sensazione che l’aria scivoli sulla superfice esterna della maglia con minore attrito. Il colletto basso e rastremato sul davanti garantisce la protezione necessaria senza infastidire sulla gola e soprattutto senza lasciare il classico segno dell’abbronzatura a metà collo. Le maniche sono morbide e stabili, il loro taglio dritto non interferisce con i movimenti. L’elastico in vita stabilizza ulteriormente la maglia. Le tasche sono un po’ alte e piccole, in puro stile racer, adatte a trasportare il minimo indispensabile. Le taglie hanno un vestibilità tendenzialmente piccola ma basta seguire la tabella specifica, leggermente diversa da quella standard di Santini, per non avere problemi nellla scelta della misura più adatta. Chi vorrà un capo aderente, con il kit Sleek 99 si troverà a meraviglia.

In salita la maglia Sleek 99 quasi non si avverte, la traspirazione sia del torace che della schiena è sempre ottimale, non abbiamo mai rilevato la necessità di slacciarla nemmeno a temperature superiori ai +30°C sulle salite esposte al sole. Il tessuto dissipa rapidamente l’umidità e nelle discese la sensazione di pelle fredda è praticamente nulla. Ormai molti ciclisti oltre alle prestazioni guardano anche il lato estetico. Da questo punto di vista, ascoltando anche i commenti positivi che abbiamo raccolto ad ogni uscita, il kit Sleek 99 offre un eccezionale equilibrio tra raffinatezza, eleganza delle forme e scelta di colori. Chapeau.

Per capire la valenza tecnica dei pantaloncini Sleek 99 bisogna toglierli. E’ in quel momento che ci si rende conto dell’effetto compressivo applicato sulla muscolatura delle gambe. Effetto che durante la pedalata produce una sensazione di maggior prestazione, la stessa che si avverte nella giornata buona quando le gambe girano senza sforzo. Noi abbiamo avvertito un minore affaticamento muscolare, certamente frutto del grande comfort indotto, con un miglioramento generale sulle lunghe distanze.

Il fondello ha un comportamento leggermente diverso dai modelli tradizionali, il materiale che lo compone ha una minima compressione e l’appoggio sulla sella è molto più nitido, caratteristica necessaria ai racer per sentire al meglio la bici. Il comfort però rimane di alto livello e adatto a percorrenze anche superiori alle cinque ore. Oltre questo limite entrano in gioco anche altri fattori tecnici legati al tipo di sella, al percorso, e altro ancora.

Come per la maglia, la vestibilità dei pantaloncini è tendenzialmente piccola ma il tessuto ha dimostrato un’ottima adattabilità ed elasticità. La stabilità è ottima e non si formano pieghe fastidiose in nessun punto. Le bretelle, con design ergonomico e perfettamente dimensionate, hanno una tensione solo apparentemente minima, in realtà è la giusta misura per garantire stabilità senza infastidire, la loro trama a rete facilita ulteriormente la traspirazione. L’elastico a fondo gamba, tagliato al vivo, si adatta perfettamente ai quadricipiti del ciclista.

In sella i pantaloncini Sleek 99 garantiscono una sensibilità maggiore sui movimenti del mezzo e sulla superficie stradale. Il comfort, come abbiamo detto, è sempre elevato, anche sulle lunghe distanze. Il fondello riesce anche a dissipare gran parte del sudore in modo da non creare irritazioni sulla pelle. La compressione dei quadricipiti regala una sensazione di benessere che, da sola, potrebbe bastare a migliorare le prestazioni. Il taglio dei cosciali esalta la muscolatura. La scelta dei colori può essere un ulteriore valore aggiunto di questo capo.

Il completo Santini Sleek 99 è frutto di una progettazione accurata e attenta a ottimizzare i capi in funzione delle esigenze dei movimenti tipici del ciclista e il risultato si avverte a ogni giro di pedale. Quest’anno Santini ha aggiunto una scelta di colori veramente elegante e attuale, realizzando un completo all’avanguardia tecnologica e assolutamente piacevole da indossare.


– Sito web Santini Cycling Wear


Articolo a cura di Sergio Doria

Foto: © Roberto Chiappa e Sergio Doria (Tech-Cycling)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*