Home | I nostri Test | Abbigliamento | Oxyburn, maglia 5120 Stan e calzini 1610 Sprint

Oxyburn, maglia 5120 Stan e calzini 1610 Sprint

Test invernale e primaverile per questi due capi di abbigliamento altamente tecnologici, studiati per migliorare prestazioni e comfort, promettendo anche un minore affaticamento muscolare. La maglia include lo strato interno intimo e si adatta a un range molto ampio di temperature. I calzini sono estivi e ultra-tecnologici.


Oxyburn è una realtà italiana, con sede a Ghedi (BS), che da oltre trent’anni produce capi di abbigliamento tecnico all’avanguardia della tecnologia o, meglio, con l’obiettivo di essere riconosciuto dagli sportivi come il marchio che offre i prodotti migliori per ottenere performance di eccellenza.

Oltre ad approfondire le modalità di miglioramento delle prestazioni, Oxyburn dedica un’attenzione particolare al design, grazie alla flessibilità tipica delle piccole aziende taglio e colori sono sempre attuali, e soprattutto all’ambiente con scelte eco-sostenibili applicate a tutta la filiera dalla produzione alla distribuzione. La produzione è totalmente Made in Italy.

Oxyburn ha studiato e applicato la tecnologia compressiva a tutti i suoi capi convinta, sia dalle prove in laboratorio che dalle esperienze sul campo, che questa sia la strada migliore per aggiungere valore e prestazioni ai suoi prodotti.

Una compressione specifica per ogni gruppo muscolare genera un miglioramento dell’ossigenazione dei muscoli e riduce formazione e accumulo di acido lattico con effetti benefici sulla prestazione e sul recupero. La tecnica di tessitura è progettata in armonia con l’anatomia del corpo per dare maggior sostegno ai muscoli e ridurre le vibrazioni degli stessi, spesso causa di danni e affaticamento.

La maglia Oxyburn 5120 Stan è un capo a manica corta, realizzato con il 60% di Poliammide e Nylon, il 35% di fibra in Polypropylene Dryarn e il 5% di Elastane. Il suo grado di compressione di 3° livello genera un effetto performante ed energizzante. Il tessuto a celle tridimensionali “ReactivaCell” incrementa la traspirazione del sudore e la dissipazione del calore corporeo, in particolare sulla colonna vertebrale, mantenendo così asciutte le parti più percettive del corpo. Sono ben dieci le tecnologie costruttive applicate da Oxyburn sui tre tipi di tessuto impiegati per realizzare questo prodotto.

La maglia 5120 Stan va indossata a pelle, perfettamente aderente, perché la sua tecnologia fonde due capi in uno. E’ infatti sia maglia intima sia normale strato esterno. Gli inserti anatomici con speciale trama “Dry-Ring” le conferiscono una elevatissima capacità traspirante. Le cuciture sono tutte finissime, con profilo antifrizione per l’epidermide.

Il 3° livello di compressione agisce sui muscoli in modo costante riducendo il diametro delle vene per “spingere” il sangue deossigenato verso il cuore permettendo alle pareti arteriose di rilassarsi ed aumentare l’ossigenazione dei muscoli e garantire migliori prestazioni.

La prima sensazione che si avverte indossando la maglia 5120 Stan è, manco a dirlo, un effetto di compressione. Analizzando meglio le percezioni ci si rende conto che la 5120 Stan non stringe ma avvolge il busto, premendo in alcune zone e meno in altre, quasi a formare quell’esoscheletro che è l’idea da cui sono partiti i progettisti Oxyburn.

Per comprendere pienamente il “funzionamento” della maglia bisogna iniziare a spingere, a sudare in salita per poi buttarsi in discesa con gli indumenti caldi e intrisi di vapore corporeo. In salita o comunque sotto sforzo il tessuto è in grado di dissipare ottimamente calore e umidità anche sotto il sole con temperature prossime ai +30°C. La sensazione di pelle lievemente umida e fredda scompare, in particolare sulla schiena l’epidermide è sempre asciutta e la temperatura simile a quella delle unità motorie distali. La sensazione di comfort generale è superiore alla media.

La termoregolazione esercitata dal tessuto garantisce discese prive di sensazioni di freddo, il capo si asciuga rapidamente e anche la pausa caffè in cima alla salita non pone problemi di raffreddamento epidermico e muscolare. Non si avverte la necessità di indossare uno strato intimo che, con un capo del genere, diventa superfluo.

La compressione esercitata sui muscoli dà una sensazione di benessere che influisce sulla prestazione, soprattutto sulle lunghe distanze. Effetto placebo, forse. Ma questa maglia veste veramente come si trattasse di un secondo strato di fasce muscolari. Non si tratta di semplice tessuto, ma di qualcosa che favorisce l’efficienza del gesto atletico. In redazione non disponiamo di strumenti scientifici tali da rilevare oggettivamente lo scostamento, ma in nostri tester hanno riportato ottime impressioni, e qualche battito in meno sul cardio, che portavano a spingere con maggior vigore sui pedali e con il sorriso sulle labbra. Sorriso che, spesso, basta per spegnere quello dei vostri avversari.

Il comfort di colletto e maniche con taglio raglan è in linea con il livello della maglia, anche la cerniera è morbida e segue con facilità le forme del busto senza creare pieghe che allontanano il tessuto dalla pelle. Le tasche sono di facile accesso, il tessuto, identico al resto del capo, offre una buona tenuta sugli oggetti piatti (smartphone, camera d’aria), meno con gli oggetti più sporgenti ma per quelli si può sempre ricorrere alla borraccia portaoggetti o al borsello sottosella.

La maglia 5120 Stan è disponibile in quattro misure, dalla XXS alla 3XL (verificate quella più adatta consultando la tabella taglie sul sito www.oxyburn.it). Le colorazioni offerte sono invece cinque: Bianco, Nero, Malibu (azzurro), Vision (verde fluo) e Sunset (arancio fluo). Il range di temperature di utilizzo suggerito va da -20°C a +35°C. Nelle stagioni fredde può essere indossata come strato più interno, sotto a una giacca o un giubbino. In quelle intermedie si può osare un “base layer” a manica lunga e mettere sopra questa maglia Oxyburn.

Il prezzo di listino della maglia 5120 Stan è pari a 110 caffè, 109.90 euro per la precisione, ma è tra i pochi capi di abbigliamento che offrono uno strato intimo interno e presenta contenuti tecnologici di altissimo livello.


L’elevata tecnologia Oxyburn trova applicazione anche nei calzini estivi 1610 Sprint, realizzati in speciale tessuto “Micro Dry” (87% Poliammide e Nylon, 13% Elastane), con particolare trama “Traspirya” che espelle più rapidamente il sudore. Plantare e punta presentano un tessuto in nylon ad alta resistenza all’usura, trattato con nano particelle di fluoro PTFE che riducono l’attrito prevenendo la formazione di vesciche e irritazioni cutanee nei punti di maggior sfregamento. La zona del plantare è arricchita di un cuscinetto protettivo, con effetto ammortizzante. Il collo del piede ha trama differenziata per facilitare i movimenti, evitando grinze al tessuto che potrebbero segnare l’epidermide.

Il comfort dei calzini 1610 Sprint è davvero notevole, accentuato anche dall’anatomia differenziata tra piede destro e sinistro. Estremamente elastici, possiedono una vestibilità a mezza caviglia che soddisfa pienamente, il tessuto è leggerissimo e fascia perfettamente il piede. Ottima la termoregolazione, il piede rimane sempre fresco e asciutto. In caso di pioggia, o di passaggio in qualche pozzanghera, il tessuto rilascia molto velocemente l’umidità in eccesso, asciugando rapidamente.

I calzini 1610 Sprint sono disponibili in due misure (S/M e L/XL, corrispondenti ai numeri di piede 35-41 e 42-47) e in ben 19 colorazioni. Consigliati con temperature comprese tra +10°C e +40°C, hanno un prezzo di listino di 14.90 euro.


– Sito web Oxyburn


Articolo a cura di Roberto Chiappa e Sergio Doria

Foto: © Sergio Doria (Tech-Cycling)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*