Home | I nostri Test | E-bike | Kettler E-Blaze FS 27.5”+

Kettler E-Blaze FS 27.5”+

Breve ma intenso test per questa trail bike elettrica, biammortizzata da 140 mm con telaio in alluminio e ruote 27.5”+. Ben equilibrata e maneggevole, fruibile anche sui terreni molto accidentati, è spinta dal motore Bosch Performance CX dalla lunga autonomia e dalla brillante coppia di erogazione, che però va gestita sui suoli sdrucciolevoli.


L’industria Kettler nacque nel 1949, nella Germania post-bellica, in piena fase di ricostruzione. Oggi è oggi una multinazionale specializzata nell’home fitness, nelle attrezzature sportive, nell’arredamento da esterno per il tempo libero e nel settore delle biciclette. Nel 2015 nacque il marchio Kettler Alu-Rad, che produce esclusivamente biciclette, buona parte delle quali elettriche, nel proprio centro di Colonia. I tecnici specializzati Kettler seguono tutte le fasi di realizzazione delle e-bike, sottoponendole a severi controlli sia durante la fase di produzione (test ISO) sia durante quella di assemblaggio (test EN), rendendole così conformi alle normative europee.

Da inizio anno, il distributore esclusivo per l’Italia delle e-bike Kettler è RMS SpA, con un catalogo articolato su 17 diversi modelli Kettler, dalle MTB alle city bike fino alle trekking bike. Tra tutte, RMS ha messo a nostra disposizione la e-MTB E-Blaze FS, trail bike full suspended da 140 mm, telaio in alluminio e ruote da 27.5”+, perfetta per scorrazzare su qualunque sentiero fuoristrada, con la sola eccezione delle piste downhill più tecniche.

Scheda tecnica
Telaio: Kettler FS Pro, lega di alluminio 6061, foderi posteriori asimmetrici, battuta posteriore 148 mm Boost
Serie sterzo: diametro 1.5”-1.1/8”, ahead-set
Forcella: Rock Shox Revelation RL, cannotto forcella in alluminio tapered 1.5”-1.1/8”, asse passante 15×110 mm, sistema ammortizzante aria-olio, escursione 140 mm, regolabile nel precarico e nella velocità di ritorno, comando lock-out al manubrio
Ammortizzatore: Rock Shox Monarch RL, sistema ammortizzante aria-olio, escursione 140 mm, regolabile nel precarico e nella velocità di ritorno, levetta di lock-out
Curva manubrio: Competition SL in lega di alluminio, low-rise (semi-rialzato), larghezza 700 mm, diametro centrale 1.1/4”
Attacco manubrio: Competition SL in alluminio, estensione 120 mm
Manopole: Ergon
Comandi cambio: Shimano SLX 11 speed
Leve freno: Magura MT5 idrauliche
Freni: idraulici a disco, anteriore Magura MT5, posteriore Magura MT4, rotori da 180 mm
Cambio: Shimano SLX 11 speed
Guarnitura: FSA CK-745, pedivelle 170 mm
Pignoni: Shimano SLX 11 speed, scalati 11-42
Catena: Shimano 11 speed
Reggisella: Competition SL in lega di alluminio, diametro 31.6 mm
Sella: Ergon SMA3
Ruote: mozzi Shimano SLX alluminio 32 fori, cerchio Shining Rims da 27.5” in alluminio 6061-T6 doppia parete con canale esterno da 35 mm, raggi in acciaio, nipples in ottone, perno passante anteriore 15×110 mm e posteriore Boost 12×148 mm, sensore velocità alla ruota posteriore
Coperture: Schwalbe Nobby Nic 27.5×2.80, cerchietto in kevlar pieghevole
Camere d’aria: Schwalbe in butile, misura 27.5×2.50-3.00, valvola Presta
Batteria: ioni di litio e manganese, 36V 13.4Ah, 500Wh in propulsione e 250W in trasmissione, garantita per 1.000 cicli di ricarica completa (tempo di ricarica completa poco più di 4 ore), peso batteria da noi rilevato 2.55 kg
Motore: Bosch Performance CX, alloggiato nel movimento centrale, coppia erogata 75 Nm, quattro livelli di erogazione gestibili mediante trip computer Intuvia con display LCD e comando remoto al manubrio
Misure disponibili: 44, 49, 54
Colori disponibili: grafite con fregi gialli
Peso rilevato: 21.7 kg (taglia 49)
Prezzo di listino: 4.199 euro

Analisi globale
La Kettler E-Blaze FS si presenta con un telaio in lega di alluminio 6061, carro posteriore con foderi asimmetrici, piantone sella specifico per la bielletta di ancoraggio del monoammortizzatore, tubo sterzo a diametro differenziato. Le geometrie telaistiche sono orientate al trail biking, l’angolo sterzo è piuttosto aperto per facilitare la guidabilità e la stabilità sui terreni sconnessi, l’angolo sella vuole invece privilegiare la trazione. Disponibile in tre taglie (44, 49 e 54 cm), tutte con ruote da 27.5” e cerchi abbinati a pneumatici da 2.8”.

Il motore della E-Blaze FS è il Bosch Performance CX, collocato nella culla del movimento centrale, con trasmissione primaria 20-50. Facilmente gestibile dal trip computer Intuvia al manubrio, questo motore ha un peso dichiarato di poco inferiore ai 4 kg, ed eroga una generosa coppia di 75 Nm, distribuita progressivamente e uniformemente grazie a tre sensori elettronici che misurano tutti i parametri ogni millisecondo.

La batteria da 36V e 500Wh è facilmente asportabile dal trave obliquo, al quale è fissata mediante una pratica serratura di sicurezza con chiave. Da noi pesata, ha fatto segnare 2.55 kg, indubbiamente tra le più leggere della categoria. Ricaricabile esclusivamente con il trasformatore in dotazione, è garantita per 1.000 cicli di ricarica, valore molto ampio che soddisfa anche gli utilizzatori quotidiani. Per ricaricare completamente la batteria da zero, occorrono poco più di 4 ore.


Il trip computer Intuvia, con schermo LCD retroilluminato, consente di scegliere quattro livelli di assistenza propulsiva elettrica, attivabili premendo i tasti “+” e “-“ presenti sul comando remoto, accanto alla manopola sinistra del manubrio. I quattro livelli (Eco, Tour, Sport e Turbo) forniscono una spinta fino ai 25 km/h, limite massimo previsto dal legislatore per questo tipo di veicoli. Oltre questa soglia il motore si disinnesta, così come si disinserisce quando si azionano i freni o si smette di pedalare. Logicamente in modalità Turbo si raggiunge il limite di 25 km/h in un tempo molto più rapido rispetto alle altre tre modalità di erogazione.

Sul display del trip computer sono riportati il livello di carica della batteria, il livello di spinta del propulsore, i dati relativi alla distanza (percorsa, totale, rimanente), l’orario, il tempo trascorso, la velocità attuale, quella media e quella massima. Tutti i dati sono visualizzabili in successione premendo il tasto “i” del trip computer o del comando remoto.

Il trip computer Intuvia è fissato al proprio supporto mediante innesto a baionetta, dunque asportabile per evitare furti. E’ altresì dotato di porta USB per consentire l’alimentazione o la ricarica di dispositivi elettronici come smartphone o lettori MP3.

L’allestimento di serie della Kettler E-Blaze FS prevede la forcella Rock Shox Revelation RL aria-olio da 140 mm di escursione, regolabile nel precarico e nella velocità di ritorno, con comando lock-out al manubrio. C’è da dire che il lock-out, su una bici di questo tipo, serve a poco, perché difficilmente ci si troverà a pedalare in piedi su terreni scorrevoli, condizione in cui la chiusura dell’idraulica forcella ha un senso, impedendo il fastidioso fenomeno di “bobbing”, cioè di ondeggiamento verticale in affondamento e ritorno. Oltretutto il comando lock-out al manubrio sottrae spazio a una eventuale unità remota per il reggisella telescopico, accessorio non previsto di serie ma che riteniamo essere molto utile per una trail bike di questo livello.

L’ammortizzatore posteriore è un Rock Shox Monarch RL aria-olio, che garantisce 140 mm di escursione alla ruota. E’ regolabile nel precarico e nella velocità di ritorno, e dispone di levetta di lock-out, questa sì comoda per rendere più proficui i trasferimenti su fondi scorrevoli.

L’impianto frenante è demandato a dischi idraulici Magura, MT5 anteriore e MT4 posteriore, con rotori da 180 mm. Il posteriore è sufficientemente potente e modulabile, mentre l’anteriore soffre un po’ nelle discese più ripide, il rotore scalda parecchio la pinza e l’olio dell’impianto, perdendo parte della sua efficacia. Personalmente avremmo preferito un disco anteriore di maggior diametro e potenza, come può essere un 200 mm, perché riesce a disperdere più facilmente il calore generato.

Azzeccata la scelta della trasmissione Shimano SLX a 11 velocità per comandi, cambio posteriore e pacco pignoni, trittico che garantisce precisione e affidabilità in qualsiasi condizione di utilizzo.

Robuste e performanti le ruote di serie, con mozzi Shimano SLX in alluminio a 32 fori, cerchi Shining Rims da 27.5” in alluminio 6061-T6 a doppia parete, larghe 35 mm, raggi in acciaio, nipples in ottone, perni passanti 15×110 mm anteriore e Boost 12×148 mm posteriore, a garanzia di grande affidabilità e rigidità torsionale. Sono perfettamente assistite da copertoni Schwalbe Nobby Nic 27.5×2.80 con cerchietto in kevlar pieghevole, la cui tassellatura polivalente offre prestazioni di alto livello su quasi tutti i terreni. La loro generosa sezione assicura una grande impronta a terra e un ottimo assorbimento delle asperità.

Tech-Cycling_product_rating

Graduatoria
Ogni prodotto sottoposto al nostro test riceve un giudizio sui vari aspetti funzionali oggettivamente determinabili. Estetica e prezzo non vengono considerati, in quanto ritenuti parametri frutto di valutazioni strettamente soggettive.
Questa la nostra scala dei valori.

Identikit
In ordine alfabetico le principali caratteristiche, con la nostra valutazione scaturita dalla prova.

• Autonomia di percorrenza
• Direzionalità
• Equilibrio ciclistico
• Erogazione motore
• Finiture (telaio, componenti)
• Forcella (prestazioni globali)
• Maneggevolezza
• Sospensione posteriore (prestazioni)
• Stabilità ciclistica
Star6
Star5
Star6
Star6
Star5
Star6
Star6
Star6
Star6

La prova offroad
Abbiamo ricevuto una Kettler E-Blaze FS in misura 49 (50 cm reali), telaio adatto a persone di statura compresa tra 170 e 185 cm. Il nostro test si è articolato su una sola settimana di utilizzo quotidiano in montagna, su sentieri anche molto dissestati, salite montane di medio sviluppo (5 km max) ma con pendenze elevate, talvolta anche del 20%, e discese abbastanza tecniche, con terreni eterogenei tipicamente montani.

La posizione in sella alla E-Blaze FS appare immediatamente naturale, ben impostata, tanto da non percepire l’ingombro di motore e batteria, se non dal punto di vista estetico. L’avantreno è parecchio alto, a prescindere dagli spessori sotto la serie sterzo. Del resto, la forcella Rock Shox Revelation RL da 140 mm ha uno stack elevato. Pedalando su terreni pianeggianti o moderatamente ascendenti si vorrebbe avere un avantreno un pochino più basso, ma la forcella non consente riduzioni di escursione tramite registri esterni. Come abbiamo già scritto, il lock-out forcella è piuttosto inutile, al contrario di quello previsto per il monoammortizzatore Rock Shox Monarch RL, da utilizzarsi con buon profitto sui terreni scorrevoli.

In salita
Sulle salite con buona aderenza, anche molto sconnesse, l’erogazione del motore Bosch Performance CX è validissima in ognuna delle quattro modalità (Eco, Tour, Sport e Turbo), logicamente con consumi variabili in base alla scelta e alla pendenza da superare. Oltre il 10%, è preferibile utilizzare le modalità Sport oppure Turbo, che limitano al minimo lo sforzo da applicare ai pedali. Quando si giunge a pendenze del 20%, solo la modalità Turbo salva parzialmente dalla fatica, consentendo un’autonomia di percorrenza di circa 70 km, davvero niente male per una e-MTB. Naturalmente il motore segue la pedalata, per cui quando si smette non si dispone più della spinta propulsiva, situazione che può verificarsi nei single-track più stretti e tortuosi.

Quando il fondo diventa viscido e irto di ostacoli, come sassi e radici, la coppia motrice di 75 Nm va gestita con accortezza in funzione della pendenza e dell’entità degli intralci. La modalità Eco, più dolce e progressiva, assicura buoni risultati nelle partenze da fermo, mentre per le altre modalità di erogazione occorre una certa malizia nel gestire il motore pedalando costantemente senza incertezze o cali di ritmo. E’ questa l’unnica situazione in cui avremmo desiderato un motore con una entrata di coppia meno appuntita, dunque più fruibile anche per i meno preparati.

In discesa
La Kettler E-Blaze FS diverte in salita ma ancor più in discesa, dove è preferibile spegnere il motore in quanto non funzionante mentre si azionano i freni. L’escursione delle sospensioni e la generosa sezione dei copertoni “stirano” letteralmente tutti gli ostacoli di piccola e media entità. La forcella è precisa, progressiva, sufficientemente rigida torsionalmente. Il monoammortizzatore non soffre neppure sugli urti più violenti in rapida successione. Il giunto Horst del carro posteriore rende attiva la sospensione anche in frenata. La maneggevolezza della E-Blaze FS è ottima, i pesi sono ben distribuiti e solo la direzionalità risente un pochino dell’ingombro di motore e batteria, che causano una certa inerzia percepibile nel misto stretto. Come detto precedentemente, il disco anteriore da 180 mm è sufficiente per frenare in sicurezza, ma un rotore di maggior diametro porterebbe a minori sollecitazioni termiche dell’impianto. Un altro accessorio utile su una MTB di questo livello sarebbe il reggisella telescopico, da alzare in salita e abbassare in discesa.


—— FOTOGALLERY ——









– Sito web RMS SpA – Kettler


Articolo a cura di Roberto Chiappa

Foto: © Tech-Cycling (Sergio Doria)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*