Home | Varie | Granfondo Squali Carrera, il bello e il buono della Romagna

Granfondo Squali Carrera, il bello e il buono della Romagna

Weekend 11-13 maggio, Cattolica (RN), sole caldo, colori, profumi e sapori della Riviera Romagnola, area expo con 72 espositori, musica, show e premi speciali, festa grande per i quasi 2.800 partecipanti alla granfondo, morbide colline vista mare, special guest Vincenzo Nibali che a fine gara ha sentenziato “Un vero spettacolo!”. Proprio così.


Quarta edizione per la Granfondo Squali Carrera di Cattolica (RN), gemellata anche quest’anno con la Granfondo Nibali, manifestazione che fino al 2016 si svolgeva a Messina e che, per tante ragioni, dal 2017 ha cambiato location trasferendosi in Romagna, venendo accolta nella Granfondo Squali. Scelta azzeccata, tra gli squali dell’Acquario di Cattolica e lo “Squalo dello Stretto” Vincenzo Nibali, presente sabato 12 maggio nell’area expo della Shark Arena per incontrare i fans, distribuire autografi e selfie, premiare la società più numerosa partecipante alla granfondo (Team del Capitano, di Santarcangelo di Romagna, presente con 54 atleti), nonché rispondere al talk show serale e autografare il suo più recente libro, “La Quinta Tappa”, scritto in collaborazione con il giornalista Marco Pastonesi.

La Shark Arena, area espositiva prospicente l’Acquario, si animava già dal pomeriggio di venerdi 11 maggio, con ben 72 espositori, quasi il doppio rispetto ai 40 dell’anno prima. Segno che il ritorno d’immagine è stato valutato positivamente da parte delle aziende. Qui, infatti, i visitatori possono anche effettuare acquisti a prezzi promozionali, non è una semplice mostra espositiva. E c’è anche il “pump track” artificiale per i ragazzini, oltre a uno “short track” sull’erba per il divertimento dei più piccoli.

Musica, show, interviste ed esibizioni caratterizzavano anche la giornata del sabato, ma la “standing ovation” era tutta per Vincenzo Nibali, estremamente disponibile con chiunque gli chiedesse un selfie o un autografo presso gli stand suoi sponsor (abbigliamento Sportful, casco e occhiali Rudy Project, calzature Sidi). Nibali protagonista anche del talk show delle ore 21 nella centralissima Piazza Primo Maggio, dove rispondeva alle domande a lui poste.

Vincenzo Nibali numero 1 anche in griglia di partenza della granfondo, domenica mattina alle ore 8, e con lui Franco Pellizotti, compagno di squadra alla Bahrain-Merida. Tra le altre celebrità, il 22enne pilota locale Niccolò Antonelli, impegnato nella classe Moto3 del motomondiale, e l’indimenticato campione di calcio Fabrizio Ravanelli, appassionato ciclista, sempre presente alle granfondo più importanti.

Ma tra i circa 2.800 partenti, 500 in più dell’anno scorso, anche moltissimi stranieri, provenienti da Giappone, Australia, Canada, Sud Africa, Norvegia, Finlandia, Danimarca, Inghilterra, Irlanda, Belgio, Olanda, Germania, Francia, Svizzera, Ucraina, Repubblica Ceca, Romania, a testimoniare l’ormai consolidato carattere internazionale di questa granfondo, la cui organizzazione è stata capace di farla crescere molto rapidamente nel breve volgere di un quadriennio.

”Abbiamo iniziato quasi per scommessa nel 2015, collocando la Granfondo Squali Carrera tra la GF Via del Sale e la Nove Colli, andando così a unire Cervia, Cattolica e Cesenatico in un ‘fil rouge’ ciclistico romagnolo” – ha dichiarato Filippo Magnani, responsabile dell’organizzazione – ”Siamo riusciti a coinvolgere il territorio, partendo con 20 bike hotel e arrivando oggi a 40, con più di 400 volontari sul percorso a garanzia della sicurezza dei partecipanti, che aumentano sensibilmente ogni anno e provengono da tutto il globo. Molti di loro non vogliono nemmeno il chip del cronometraggio, sono qui soltanto per il piacere di pedalare in un contesto splendido, godendo delle variegate proposte turistiche della Riviera Romagnola.”

In effetti la data di svolgimento di questa manifestazione ci pare azzeccata, il trittico granfondistico romagnolo è ben strutturato e il concomitante Giro d’Italia alimenta la voglia di pedalare, non solo nel weekend della gara ma anche durante la settimana. Le numerose strutture alberghiere della zona offrono servizi a misura di biker, dalla colazione specifica pre-gara al check-out della camera dopo la gara stessa, promozioni e prezzi speciali, attirando sempre più appassionati.

L’entrata nel 2017 di Carrera Podium come sponsor principale della granfondo ha allargato e rafforzato la portata della manifestazione, consentendo di ampliare e migliorare tutti i servizi collaterali. Lodevole poi l’iniziativa Carrera di concedere la partenza in prima griglia a tutti i possessori di bici Carrera, nonché di premiare il gruppo più numeroso con una bicicletta da corsa. Quest’anno il premio, una Carrera Nitro, è andato al “Team del Capitano”, con 54 iscritti.

La Granfondo Squali Carrera propone due percorsi, da 80 e 136 km con rispettivi 1.232 e 2.183 metri di dislivello, articolati nell’entroterra romagnolo, punteggiato da verdeggianti colline in fiore, le cui pendenze sono sempre molto morbide. L’asfalto di quelle zone è generalmente molto corrugato e irregolare, con qualche crepa e piccole fossette che non disturbano gli autoveicoli ma che hanno provocato forature a più di un ciclista. Va detto che le segnalazioni sul percorso erano numerosissime e molto precise, indicando le discese pericolose o dissestate, informando su lunghezza e pendenze delle salite, anticipando i cambi di direzione, gli incroci e le svolte stradali.

Notevole poi lo spiegamento di Addetti alla Sicurezza Aggiuntiva, che regolavano il traffico stradale dando la precedenza ai corridori. Corretta la collocazione dei due ristori sul percorso più lungo (al km 55 e al km 95, quest’ultimo di soli liquidi). Molto suggestivo il traguardo posto a Gabicce Monte, su una terrazza panoramica vista mare, con ristoro finale a base di piadina o bruschetta con alici alla griglia, medaglia per tutti i finisher (con un riconoscimento particolare per l’ultimo classificato). Pasta party finale e cerimonia di premiazione nella Shark Arena di Cattolica.

Una manifestazione ottimamente organizzata, inserita in tre circuiti granfondistici (Romagna Challenge, Marche Marathon e InBici Top Challenge), ben assistita dalle infrastrutture territoriali che lavorano all’unisono per la sua perfetta riuscita. Un percorso piacevole e soddisfacente, alla portata di tutti, ben segnalato e assistito sotto il profilo della sicurezza, nobilitato dalla presenza di Vincenzo Nibali, che ha pedalato il percorso di 136 km assieme ai cicloamatori quasi increduli di poter condividere la loro esperienza accanto allo “Squalo dello Stretto”. Un ristoro finale che premia la tipicità e i sapori locali. Strutture turistiche numerose e orientate ai ciclisti. Ingredienti di una ricetta vincente, che lieviterà sicuramente nel corso del tempo. Ne siamo convinti.


– Sito web Granfondo Squali Carrera


— FOTOGALLERY —


Uno scorcio dell’Area Expo allestita nella Shark Arena


Il “pump track” artificiale per i piccoli biker


Lo stand Carrera Podium


Bellissime le bici Carrera AR01 con speciale verniciatura cromovelata


Simone Boifava, ex professionista, attuale Marketing Manager di Carrera Podium


Simone Boifava pronto per consegnare la Carrera Nitro al Team del Capitano, squadra più numerosa


Vincenzo Nibali ha sempre accolto le richieste dei fans, desiderosi di un “selfie” con lo “Squalo”


Il pacco gara della Granfondo Squali Carrera


Alcuni amatori del GS Carrera ritratti davanti all’Hotel San Marco di Cattolica, uno dei migliori bike-hotel della zona


Griglie di partenza al completo, o quasi…


…ecco lo “Squalo dello Stretto” Vincenzo Nibali


Al via anche Franco Pellizotti, compagno di Nibali nel Team Bahrain-Merida


Non si è sottratto all’impegno agonistico neppure Simone Boifava, manager Carrera Podium


Niccolò Antonelli ha pedalato sulle strade natie


Manca poco al via. “Il traguardo è lassù a Gabicce Monte” sembra indicare Filippo Magnani


Il momento dello “start”







Articolo a cura di Roberto Chiappa

Foto: © Tech-Cycling (Roberto Chiappa e Sergio Doria)

1 Commento

  1. Mauro Di Fabrizio

    Buongiorno a tutti.

    Degna di nota questa Manifestazione per tutto il contesto, dove la parola chiave per il mio modesto parere si identifica in: UNIONE!

    Cari Saluti,

    Mauro Di Fabrizio

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*