Home | E-bike | News E-bike | La gamma di bici elettriche Scott

La gamma di bici elettriche Scott

Tre MTB e tre city-bike con vari allestimenti, equipaggiate dal sistema Bosch (batteria e trasmissione primaria “drive system”), rappresentano l’offerta Scott per la mobilità ciclistica elettro-assistita. Grande autonomia e versatilità, peso più che accettabile. La nostra presentazione, le prime impressioni di guida e la fotogallery.


Scott_ElettroCityStore

Per la presentazione alla stampa della propria linea di bici elettriche, Scott ha scelto la location milanese di “ElettroCity Store”, specializzato nella vendita, noleggio e assistenza di tutti i veicoli elettrici, il cui catalogo comprende più di 400 mezzi appartenenti a 25 brand diversi.
La gamma di biciclette Scott è indiscutibilmente tra le più complete al mondo. Non manca veramente nulla, dalle bici per i bimbi fino a quelle per i professionisti, dal fuoristrada al triathlon. Da un paio d’anni la vetrina Scott si è arricchita di alcuni modelli di bici elettriche, tutte assistite dall’affidabile e collaudato sistema Bosch. I modelli sono sei. Tre MTB (una full-suspended da 27.5” in due allestimenti, una front da 27.5” in due allestimenti e una front da 29”) e tre city-bike con sette diversi allestimenti, di cui due unisex e uno specifico per l’utenza femminile.

Scott_E-Aspect-710_foto3 Scott_E-Sub-Tour-men_foto3

Il cuore della trasmissione elettrica di queste bici è il sistema Scott-Bosch, che verte su una batteria, un “gear box” per la trasmissione e un ciclocomputer con pannello di controllo delle funzioni.
La batteria agli ioni di litio da 36 Volt e 400 Watt di potenza (250 Watt output alla trasmissione) permette di raggiungere facilmente i 25 km/h, limite massimo consentito dal legislatore per le biciclette elettriche. Dotata di serratura che ne consente la facile e veloce rimozione, pesa 2.3 kg e può essere ricaricata direttamente sulla bicicletta. Garantita per 500 cicli di ricarica completa (vale a dire quando il livello di carica è inferiore al 25%, perché per livelli superiori non si parla di “ciclo” bensì di normale integrazione), offre un’autonomia di percorrenza di 180 km in modalità “Eco”, ossia quella che sfrutta meno l’erogazione elettrica. I tempi di ricarica sono contenuti in 2.5 ore massimo per un ciclo completo, cioè da livello zero.

Scott_E-Aspect-710_foto2 Scott_E-Aspect-710_foto9

La trasmissione “Bosch Drive System” è collocata nella zona del movimento centrale, in modo da innestarsi direttamente sul perno e consentire la migliore pedalata anche senza l’aiuto della batteria, contribuendo anche ad abbassare il baricentro della bici. L’unità pesa 4 kg ed eroga una potenza di 250 Watt. Dotata di un moderno processore a 32 bit, stabilisce la migliore erogazione grazie ai 1.000 sensori di misurazione al secondo, cosa che la rende una delle più evolute del settore.

Scott_E-Aspect-710_foto11

Scott_E-Aspect-710_foto5
Scott_E-Aspect-710_foto7

Batteria e trasmissione vengono controllati dal computer, che gestisce anche le luci presenti su queste biciclette Scott. Oltre ai dati tipici di un ciclocomputer (distanza parziale, distanza totale, velocità corrente, velocità media, velocità massima, tempo trascorso, orologio, set-up circonferenza ruota, retroilluminazione) è possibile comandare il tipo di erogazione della batteria con i quattro livelli previsti: Eco, Tour, Sport e Turbo, con erogazioni di potenza crescenti. L’ampio display mostra anche il livello di carica della batteria. Il ciclomputer pesa 150 grammi e può essere controllato anche dal comando remoto presente sulla sinistra del manubrio, il cui peso è di 50 grammi.
L’intero sistema Bosch pesa dunque 6.5 kg, valore assolutamente accettabile e indubbiamente tra i più leggeri della categoria.

Tutte le Scott E-Bike
La presentazione Scott ha interessato tre i modelli di mountainbike (sui cinque a catalogo) e due city-bike in tre allestimenti diversi, tra i sette previsti.
Per tutte, telaio in alluminio 6061 idroformato, componenti di qualità alta o medio-alta, ottime rifiniture e cura dei dettagli. Non sono biciclette da generico ipermercato, per intenderci, ma piuttosto da elegante vetrina di negozio specializzato.

City-bike Scott E-Sub
Tre linee (Tour, Comfort e Sport), sette diversi modelli, che differiscono tra loro per forma del telaio e allestimento.

TOUR
La linea Tour è quella meno costosa delle tre di casa Scott, e si articola su tre modelli. La versione “men” si discosta da quella “unisex” e dalla “lady” per la sagomatura del telaio, che sulla “unisex” non prevede il trave orizzontale ma solo un generoso obliquo, mentre sulla “lady” si ha il classico doppio obliquo. Altra differenza sta nell’alloggiamento della batteria, per “unisex” e “lady” si trova sotto al portapacchi posteriore. Per il resto, le tre versioni sono identiche.

Scott_E-Sub-Tour-men_foto1

E-Sub Tour men
Telaio in alluminio 6061 idroformato, forcella Suntour NEX MLO a elastomeri, steli da 28 mm, escursione 63 mm, dotata di pomello di lock-out per bloccarla sui fondi più scorrevoli. Cambio Shimano Deore a 9 velocità con comando trigger a levette “dual release” al manubrio. Cerchi Alex X39 Disc da 28”, mozzi Shimano FH-RM35, freni a disco idraulici Shimano oppure Formula CL51 con rotori da 160 mm. Non mancano logicamente utili accessori come stampella laterale, parafanghi, portapacchi, oltre a quelli previsti dal Codice della Strada – campanello, luci e catarifrangenti alle ruote.
Peso dichiarato 19.7 kg, prezzo di listino 2.499 euro.

Scott_E-Sub-Tour-men_foto5 Scott_E-Sub-Tour-men_foto6

Scott_E-Sub-Tour-men_foto2 Scott_E-Sub-Tour-men_foto7



Scott_E-Sub-Tour-lady_foto1

E-Sub Tour lady
Il telaio è sempre in alluminio 6061 idroformato, come per la versione “men”, ma per la “lady” ha la classica forma adatta all’utilizzo con la gonna. Batteria alloggiata posteriormente, stessa componentistica, peso e prezzo della “men”.

Scott_E-Sub-Tour-lady_foto4 Scott_E-Sub-Tour-lady_foto2
Il dettaglio del cambio posteriore e del doppio trave obliquo del telaio “lady

Scott_E-Sub-Tour-lady_foto3 Scott_E-Sub-Tour-lady_foto8
La batteria è alloggiata posteriormente. Come tutte le Bosch, è dotata di serratura per la rimozione

Scott_E-Sub-Tour-lady_foto6 Scott_E-Sub-Tour-lady_foto7 Scott_E-Sub-Tour-lady_foto5
Altri dettagli di questa E-Sub Tour lady. L’attacco manubrio è regolabile nell’inclinazione di +/- 30°



Scott_E-Sub-Tour-unisex

E-Sub Tour unisex
Rispetto alla versione “lady”, cambia soltanto la forma del telaio. Componenti, peso e prezzo sono identici.


COMFORT
La Comfort si colloca nel mezzo delle tre linee di city-bike elettriche Scott. I modelli sono due, “solution” e “unisex”, con telai dal disegno diverso e, sulla “unisex”, batteria collocata posteriormente. Gli accessori sono i medesimi in dotazione alla linea E-Sub Tour.

Scott_E-Sub-Comfort_solution_foto1

E-Sub Comfort solution
Telaio in alluminio 6061 idroformato, stessa forcella delle versioni E-Sub Tour, cambio Shimano Alfine a 8 velocità interno al mozzo, con comando trigger a levette “dual release” al manubrio. Cerchi Alex X39 Disc da 28”, mozzi Shimano Alfine, freni a disco idraulici Shimano oppure Formula CL51 con rotori da 160 mm.
Peso dichiarato 19.7 kg, prezzo di listino 2.699 euro.

Scott_E-Sub-Comfort_solution_foto3 Scott_E-Sub-Comfort_solution_foto4
Alcuni dettagli della E-Sub Comfort solution. L’attacco manubrio è regolabile nell’inclinazione da -10° a +60°

Scott_E-Sub-Comfort_solution_foto2 Scott_E-Sub-Comfort_solution_foto5
La trasmissione finale a 8 velocità è interna al mozzo Shimano Alfine. Pregevoli i parafanghi SKS


Scott_E-Sub-Comfort_unisex

E-Sub Comfort unisex
Telaio ovviamente di forma diversa dalla “solution”, con ampio monotrave obliquo. Il resto dei componenti e accessori è identico, così come peso e prezzo di listino.


SPORT
La Sport è indubbiamente la linea più evoluta delle tre. Due modelli, “men” e “solution”, la cui unica differenza risiede nella forma del telaio. La forcella in dotazione è la Suntour NCX-D con steli da 30 mm, escursione 63 mm, funzionamento molla-olio e pomello di lock-out per bloccarla quando si percorrono tratti scorrevoli. Il gruppo trasmissione è l’ottimo Shimano XT a 10 velocità, con comando trigger a levette “dual release” al manubrio. Anche qui troviamo i cerchi Alex X39 Disc da 28”, i mozzi Shimano FH-RM35, i freni a disco idraulici Shimano oppure Formula CL51 con rotori da 160 mm. Accessori uguali alla linea E-Sub Tour per numero e qualità.
Per entrambi i modelli, “men” e “solution”, il peso dichiarato è 19.7 kg, mentre il prezzo è 2.999 euro.

Scott_E-Sub-Sport-men

Scott_E-Sub-Sport-solution


Mountainbike Scott E-MTB
La gamma di MTB elettriche Scott si articola su due differenti linee: la E-Spark (due modelli di full-suspended con ruote da 27.5”) e la E-Aspect (due front con ruote da 27.5” e una front da 29”). Gli allestimenti previsti sono dunque in tutto cinque, basati logicamente su telai e componenti differenti. Per tutte, il telaio è in lega di alluminio 6061 a doppio spessore, diverso tra i modelli per quote e geometrie. Le misure disponibili sono tre: S, M, L.

Scott_E-Aspect-710_foto1

E-Aspect 710
E’ la front da 27.5” più prestigiosa del listino. Del telaio abbiano già detto sopra, mentre per l’ottima componentistica occorre spendere qualche parola di dettaglio.
La forcella è una Fox 32 Float Evolution CTD Air, con steli da 32 mm in alluminio Easton, funzionamento aria-olio, escursione 100 mm, regolabile nel precarico e nella velocità di ritorno. E’ dotata di tre livelli di regolazione (Climb, Trail, Descend) mediante l’apposito registro collocato sulla sommità dello stelo destro, facilmente azionabile tramite comando remoto al manubrio (lato sinistro). Sulla posizione “Climb” la forcella è bloccata, per favorire la pedalata in salita o su terreni scorrevoli. Su “Trail” si ha un parziale affondamento, cioè una sensibilità nella prima metà dell’escursione. Su “Descend” si sfrutta invece tutta la corsa della forcella, situazione tipicamente discesistica.
Il gruppo trasmissione finale è Shimano XT a 10 velocità, con comando trigger a levette “dual release” al manubrio. I cerchi sono Syncros X37 con mozzi Shimano FH-RM66 con flangia disco a 6 fori, freni idraulici Shimano oppure Formula CL51 con rotori da 180 mm.
Peso dichiarato 18.58 kg, prezzo di listino 2.999 euro.

Scott_E-Aspect-710_foto8 Scott_E-Aspect-710_foto4
La forcella Fox 32 Float Evolution CTD Air e il cambio posteriore Shimano XT 10 velocità

Scott_E-Aspect-710_foto6 Scott_E-Aspect-710_foto10
La batteria sul trave obliquo e un dettaglio del tubo piantone del telaio in alluminio



Scott_E-Aspect-720

E-Aspect 720
Condivide con la 710 il telaio e gran parte della componentistica. Qui però la forcella è una Suntour XCR-LO molla-olio, escursione di 100 mm e levetta di lock-out azionabile sullo stelo destro. Anche il gruppo è diverso, sempre Shimano ma Deore a 9 velocità. Cerchi Syncros X37, mozzi FH-RM35 CL con flangia disco “center lock”, freni idraulici Shimano BR-M447 oppure Formula CL51 con rotori da 180 mm.
Peso dichiarato 18.90 kg, prezzo di listino 2.599 euro.



Scott_E-Aspect-920_foto3 Scott_E-Aspect-920_foto2

E-Aspect 920
Unica front elettrica Scott da 29”, ovviamente con telaio specifico per le geometrie imposte dalle ruote più grandi. La componentistica è la medesima della E-Aspect 720, con forcella Suntour adatta alla ruota da 29” e cerchi Syncros X39. Per il resto non cambia nulla.
Peso dichiarato 19.70 kg, prezzo di listino 2.599 euro.



Scott_E-Spark-710_foto1

E-Spark 710
Top di gamma elettrica, è una mountainbike full-suspended con ruote da 27.5”. Come per la E-Aspect 710, la forcella di questa E-Spark 710 è l’ottima Fox 32 Float Evolution CTD Air, ma in questo caso l’escursione è di 120 mm e anteriormente è dotata del perno passante da 15 mm, per garantire maggior rigidità laterale alla ruota. Le altre caratteristiche tecniche della forcella sono le medesime.
L’ammortizzatore posteriore, che garantisce 120 mm di escursione alla ruota, è un Fox Nude CTD, ampiamente regolabile nella velocità di ritorno e nel precarico, oltre a essere dotato di comando remoto al manubrio per il bloccaggio. Come per la forcella, anche qui troviamo i tre livelli di regolazione Climb, Trail, Descend.
Il gruppo trasmissione finale è Shimano XT a 10 velocità con cambio posteriore “Shadow Plus” e comando trigger a levette “dual release” al manubrio. I cerchi sono Syncros X37 con mozzi Shimano FH-M529 con flangia disco a 6 fori, freni idraulici Shimano oppure Formula CL81 con rotori da 180 mm. Sella e reggisella sono firmati Syncros.
Peso dichiarato 19.6 kg, prezzo di listino 3.999 euro.

Scott_E-Spark-710_foto3

Scott_E-Spark-710_foto2 Scott_E-Spark-710_foto4

Scott_E-Spark-710_foto5 Scott_E-Spark-710_foto7 Scott_E-Spark-710_foto6



Scott_E-Spark-720

E-Spark 720
Stesso telaio in alluminio “double butted” della E-Spark 710, con ruote da 27.5”, ma componentistica meno pregiata. La forcella è una Rock Shox XC 30 TK con funzionamento a molla e olio, escursione 120 mm, regolabile nel precarico e nella velocità di ritorno, dotata di pomello di lock-out sullo stelo destro per il bloccaggio.
L’ammortizzatore posteriore è un X-Fusion E1 RL che assicura 120 mm di escursione. Regolabile nella velocità di ritorno, è dotato di levetta di lock-out per inibire il funzionamento della sospensione posteriore, rendendo il carro rigido quando occorre pedalare sui fondi scorrevoli.
La trasmissione finale è Shimano Deore a 10 velocità, cambio posteriore “Shadow Plus” e comando trigger a levette “dual release” al manubrio. I cerchi sono Syncros X37 con mozzi Shimano FH-RM35 con flangia disco a 6 fori, freni idraulici Shimano oppure Formula CL81 con rotori da 180 mm.
Peso dichiarato 19.6 kg, prezzo di listino 3.399 euro.


Presa di contatto
La presentazione Scott verteva anche su una breve prova pratica, per valutare le caratteristiche del sistema di trasmissione elettrico Scott-Bosch e per saggiare la guidabilità delle biciclette dotate di tale congegno di assistenza alla pedalata.
Abbiamo provato tutte le biciclette esposte, dapprima senza ausilio elettrico, per verificare la bontà della pedalata anche in assenza di spinta del motore Bosch, quindi applicando i vari livelli di spinta (Eco, Tour, Sport e Turbo).

Scott_E-Sub-Tour-men_foto1 Scott_E-Sub-Tour-lady_foto1 Scott_E-Sub-Comfort_solution_foto1

Le city-bike Scott E-Sub si sono dimostrate equilibrate, ben bilanciate e sufficientemente agili nei percorsi cittadini. La batteria situata sul trave obliquo contribuisce ad abbassare il baricentro, ma provando anche i modelli che prevedono l’alloggiamento sotto al portapacchi abbiamo notato che non risentono di sbilanciamenti.
Grazie al leggero telaio in allumino, il peso di una city-bike Scott E-Sub è in linea con quello di altre biciclette con telaio in acciaio ma prive di trazione elettro-assistita.
Inserendo la trasmissione della batteria Bosch, si entra in una dimensione del ciclismo molto più comoda. L’innesto del motore è dolcissimo e graduale, cosa abbastanza rara per i propulsori elettrici, sempre piuttosto difficili da dosare nella fase iniziale. Il motore fornisce supporto fino al raggiungimento dei 25 km/h, come prescritto dalle norme EPAC (Electrically Power Assisted Cycles), poi si disinnesta automaticamente, così come avviene a qualunque velocità quando si smette di pedalare. L’accelerazione è estremamente lineare, come giustamente ci si attende da un motore elettrico.
Logicamente l’intensità dell’erogazione varia in funzione del programma scelto.
In modalità Eco si ha un innesto immediato, da fermo, ma la spinta è modesta, quasi impercettibile nel momento in cui si superano i 20 km/h. E’ però la modalità più duratura, per la quale Scott-Bosch dichiara 180 km di percorrenza. Provata su una salita breve ma ripida (rampa dei box con pendenza al 8%) non ha particolarmente brillato per capacità di spinta.
La modalità Tour ci è sembrata la più azzeccata per queste city-bike. Il motore non si attiva da fermo, occorre prendere un minimo di velocità (6-7 km/h) prima che si attivi, ma la spinta è più consistente rispetto alla modalità Eco e riesce a portare il mezzo fino ai 25 km/h. Ottima la risposta sulla medesima salita dei box. La percorrenza dichiarata è di quasi 100 km.
La modalità Sport è ideale per chi va di fretta. Si attiva a una velocità di 6-7 km/h, come per la modalità Tour, ma la spinta del motore è più decisa, si arriva velocemente al limite. Percorrenza dichiarata 80 km.
Ancora più accentuata è la risposta del motore in modalità Turbo, con la quale si fruisce della massima potenza di erogazione. La percorrenza dichiarata è di 70 km.

Scott_E-Aspect-710_foto1 Scott_E-Spark-710_foto1

Abbiamo anche provato le mountainbike Scott E-MTB, benché il contesto urbano non fosse il campo di applicazione più indicato per queste biciclette. La distribuzione dei pesi è ben congegnata, il bilanciamento è buono e non si avverte alcun disagio nella guida. Dotate di componenti di buon livello, concepite per le pedalate su sterrato, sarebbero da provare anche su percorsi moderatamente accidentati, nei quali telaio e componenti potrebbero esprimere meglio le loro qualità.
L’erogazione del motore e la percorrenza chilometrica nelle quattro modalità previste sono le medesime sopra descritte per le city-bike.

www.scott-sports.com


Per coloro che desiderassero avvicinarsi al mondo delle biciclette elettriche, segnaliamo BikeUp, il primo festival internazionale delle “E-bike”, che si terrà a Lecco dal 30 Maggio al 1 Giugno. Saranno tre giorni dedicati alla esposizione, all’incontro con le aziende e i rivenditori, ai test e alle prove gratuite di bici elettriche, con la partecipazione delle più grandi Case costruttrici mondiali. Non mancherà una gara di “uphill” (in salita) per bici elettriche.
Tutte le info sul sito ufficiale www.bikeup.eu


Articolo a cura di Roberto Chiappa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*