Home | Media | Foto | 101° Giro d’Italia, stage 18 tech gallery

101° Giro d’Italia, stage 18 tech gallery

Galleria di immagini realizzata dal fotografo professionista Sergio Doria, nostro collaboratore, nei paddock della 18^ tappa del Giro d’Italia, ad Abbiategrasso (MI), prima del via ufficiale della frazione di 196 km che avrebbe portato i corridori a Prato Nevoso (CN).


Il Team AG2R La Mondiale corre con la Factor O2, bici veramente splendide. Trasmissione Shimano Dura-Ace Di2, e qualcuno utilizza le pulegge sovradimensionate Ceramic Speed. Le ruote sono Mavic.


Foto sopra, Nico Denz. Sotto, Quentin Jaregui e Hubert Dupont


Bici Bottecchia Reparto Corse per il Team Androni Giocattoli-Sidermec. La trasmissione è affidata al gruppo Shimano Dura-Ace meccanico anziché elettronico.

Mattia Cattaneo, sorridente prima della partenza.


Argon 18 Gallium Pro per i ragazzi del Team Astana. Trasmissione mista Shimano-FSA, ruote Corima, sponsor della squadra. Nella foto a destra vediamo Alexey Lutsenko.


Un bel ritratto di un sorridente Domenico Pozzovivo (Team Bahrain-Merida) e di William Bonnet (Groupama-FDJ)


Il Team BMC si affida interamente a Shimano per quanto riguarda il gruppo trasmissione e le ruote. Qualcuno però utilizza ancora la guarnitura Dura-Ace precedente, con misuratore di potenza complementare anziché integrato come quella più recente. I tubolari sono Vittoria.

Il palmares delle principali vittorie del Team BMC


Alessandro De Marchi nelle prime fasi di partenza della tappa


Il Team Bora-Hansgrohe pedala Specialized con trasmissione Shimano. Occasionalmente, alcuni atleti montano dietro al reggisella il dispositivo di trasmissione dati in tempo reale “Velon”.



La specialissime stradali dei pro sono pezzi quasi unici, costosissimi e sofisticati. Tra queste, le Cervélo R5 del Team Dimension Data sono forse le più esoteriche. Ruote, stem, manubrio e reggisella Enve, mozzi Chris King, guarniture Rotor con corone Qrings e misuratore di potenza, trasmissione Shimano Dura-Ace Di2, tubolari Continental.


Sopra, Jacobus Venter, Ryan Gibbons e Benjamin King. Sotto, Ryan Gibbons e Jacobus Venter.


Il Team EF-Drapac corre con bici Cannondale, equipaggiate da trasmissione Shimano e ruote Shimano. Al Giro abbiamo visto anche il nuovo modello aerodinamico Cannondale System Six, rigorosamente per freni a disco.




La formazione Israel Cycling Academy ha in dotazione bici De Rosa. Qui vediamo il modello Protos, con trasmissione mista Shimano-FSA, ruote Vision e tubolari Schwalbe.


Team Katusha-Alpecin con bici Canyon, trasmissione Sram Red eTap wireless, ruote Zipp e tubolari Continental.





Baptiste Planckaert e Mads Schmidt


Il Team Lotto Soudal, che qui al Giro partecipa con il nome Lotto Fix All, pedala con le bici Ridley dotate di trasmissione Campagnolo, ruote incluse. I tubolari sono Vittoria, componentistica Deda Elementi e Selle Italia.



Lars Bak e Sander Armee


Bianchi Oltre XR4 CV per i professionisti del Team Lotto NL-Jumbo. Trasmissione Shimano con misuratore di potenza Pioneer, ruote Shimano, componenti FSA e Vision.



Il Team Mitchelton-Scott utilizza i modelli Foil e Addict, trasmissione e ruote Shimano, componenti Syncros, tubolari Continental.





Tutti in attesa di Simon Yates


Bici Canyon anche per il Team Movistar, che utilizza trasmissione elettronica Campagnolo Super Record Carbon EPS, ovviamente con ruote Campagnolo Bora. Completano l’allestimento i tubolari Continental e le selle fi’zi:k.



Due protagonisti in casa Quick-Step Floors: sopra, Eros Capecchi, sotto Zdenek Stybar.


Bellissime le Pinarello Dogma F10 in dotazione al Team Sky. Trasmissione Shimano Dura-Ace Di2, ruote Shimano, tubolari Continental. Sergio Henao, campione nazionale colombiano, corre con una livrea personalizzata con i colori della bandiera del suo Paese.


Sergio Henao, Kenny Elissonde e Vasili Kiryienka



Il Team Sunweb utilizza bici Giant, che fornisce anche le ruote. La trasmissione è Shimano Dura-Ace Di2, i tubolari sono Vittoria.


Freni a disco per tutte le specialissime del Team Trek-Segafredo, che utilizzano trasmissione Shimano Dura-Ace Di2 e componenti Bontrager. Anche in questo caso i tubolari sono forniti da Vittoria.


Dal van della squadra spunta Markel Irizar


Tra le specialissime stradali più prestigiose, le Colnago V2R del Team UAE Emirates, con trasmissione Campagnolo Super Record Carbon EPS, ruote Campagnolo Bora, componenti Deda Elementi e selle Prologo.


Il Team Wilier Triestina-Selle Italia utilizza bici e componenti che danno il nome alla squadra, cui si aggiungono ruote Ursus, tubolari Vittoria e trasmissione Shimano Dura-Ace Di2.


Un primo piano di Jacopo Mosca


Le prime fasi della partenza della 18^ tappa, da Abbiategrasso (MI) a Prato Nevoso (CN)



Articolo a cura di Roberto Chiappa

Foto: © Sergio Doria (Tech-Cycling)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*